Aiòn Teatër

by

Spesso gli artisti creano la loro opera rendendo manifesta, attraverso gli specifici strumenti che caratterizzano la loro arte,  la ”prospettiva” mediante cui loro stessi percepiscono la vita ed il senso che le attribuiscono. Il gruppo Aiòn T., invece, qui si “svuota”, si rende libero dai suoi organi di senso, dalle  individualità, dai soggettivismi, e diventa strumento, cassa di risonanza attraverso cui la Vita stessa si manifesta , prima ancora di trovarne una ragione o una formula empirica per schematizzare e strutturare i misteri dell’esistenza:
qui ci troviamo in un punto critico che sta all’incrocio tra il cuore e la ragione, tra l’uomo e Dio, tra la realtà e le immagini del sogno, ed è proprio su questa soglia così sottile che da secoli le più grandi menti, le più raffinate sensibilità cercano in tutti i modi di dare qualche spiegazione impossibile.

Aiòn T. non cerca di dare un senso, nè di privarsi di un senso tramite il nulla, non crea-distrugge, ma cerca semplicemente di ”essere”:

in questo si manifesta la natura pienamente rituale di questo lavoro dedicato a Dino Campana; intendo lavoro in senso ”esperienziale”, perchè non è uno spettacolo, non è un’opera d’arte,  qui stiamo prima dell’opera, siamo nell’istante della meraviglia e del fluire incessante delle cose.

Il rito come ritorno al luogo primordiale e distruzione di tutta quella serie di prigioni e armature sociali che hanno reso l’uomo un estraneo,  straniero a Se stesso e all’Ambiente.

recensione che il giornalista romano Agatone ha fatto per il  lavoro di Aiòn Teatër

Tags: , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: